Venerdì 24 Novembre 2017

Esercizi di bioenergetica

Esercizi di bioenergia a cura di Simona Rossi

“La consapevolezza corporea  rende liberi da circoli viziosi in cui ci si è ingabbiati!
La consapevolezza corporea è per l'individuo un mezzo per muoversi nel mondo scegliendo dove vuole andare!”

A chi sono rivolti?

Gli incontri sono dedicati a chi si sente stanco, stressato o a chi ha tensioni muscolari un po’ in tutto il corpo, a chi vuole prevenire la rigidità muscolare, causa di fastidiosi dolori; a chi desidera ritrovare la capacità di sentirsi più vitale, più ‘vibrante’, più gioioso.

Cosa sono?

Gli esercizi di Bioenergetica sono nati negli anni sessanta grazie all’esperienza dello psicoterapeuta americano Alexander Lowen, paziente e allievo

di Wilhelm Reich.

Alexander L. riteneva che pensare (mente) e sentire (corpo) sono due azioni legate tra loro da processi energetici; ciò che accade alla mente riflette ciò che accade al corpo e viceversa.

Il corpo è l’espressione visibile di stress cronici che appartengono alla nostra storia passata ed in particolare alla nostra infanzia. Ogni tensione muscolare, quindi, è un ‘buco’ nella capacità di percepire se stessi, un ‘buco’ che mina l’integrità percettiva della persona.

Come agiscono?

Ogni esercizio, seguendo il ciclo naturale dell’energia, si sviluppa secondo un ciclo di ‘contrazione’ed ‘espansione’. Durante la fase di contrazione

l’esercizio mira ad aumentare la tensione del muscolo (o gruppo di muscoli) su cui si sta lavorando, mentre nella fase di espansione il muscolo si ibera dello stress contenuto in quell’area, tramite vibrazioni e movimento.

Dopo questa fase di ‘scarica’, segue una fase di rilassamento, nella quale il corpo sedimenta l’esperienza attraverso l’ascolto.

Quali effetti promuovono?

Le classi di esercizi bioenergetici, facilitano lo scioglimento delle contrazioni muscolari, sia quelle generate da stress temporanei che anche blocchi cronici. Aiutano a rendere la respirazione più profonda, a sciogliere rigidità e tensioni muscolari, a sentirci più radicati e saldi sulle gambe, ad intensificare le sensazioni di piacere sessuale, ad acquisire una maggiore padronanza di noi stessi, ad ampliare gli orizzonti della nostra auto-espressione e ad aumentare la fiducia in noi stessi. In tutte le classi di esercizi di bioenergetica si inizia con una serie di movimenti che riguardano i piedi le caviglie e le ginocchia. Nella ripetizione costante degli esercizi le persone migliorano non solo l’aspetto estetico, ma anche l’atteggiamento verso la vita ed il sociale, risolvendo molti problemi di postura corporea, articolari, visivi.

L’esercizio ripetuto più volte favorisce la stabilità psicofisica poiché aumenta la percezione di ogni singola parte dei piedi appoggiati sul pavimento (dita, arco plantare,, tallone caviglia) e permette di sentire l’unità corporea tra respirazione, piedi, ginocchia, vertebre lombari e cervicali, mascella e testa.

Quando?

Le classi di esercizi di bioenergetica , sono incontri strutturati settimanalmente.

Ogni classe ha la durata di circa un’ora e mezzo , si articola in una sequenza di esercizi.

Cosa non sono

Le classi i esercizi bioenergetici, in quanto tali, non possono sostituire la terapia individuale e di gruppo né risolvere problemi emotivi profondi ma, come sottolinea Alexander Lowen, sono uno strumento importante sia sul piano fisico che psichico.

SI SVOLGE IL MARTEDÌ ALLE 19,30 con frequenza settimanale

Bioenergetica     Bioenergetica

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su tutte le novità
Privacy e Termini di Utilizzo
Dichiaro di essere Maggiorenne, ho letto e acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Visite

Oggi0
Ieri9
Settimanale28
Mensile138
Tutto20912

Kubik-Rubik Joomla! Extensions

Animatamente.org utilizza cookie per elaborare le statistiche della navigazione del sito ed i dati di registrazione per ricevere le newsletter relative al medesimo. Alcuni di questi cookie sono essenziali per fare in modo che il nostro sito funzioni al meglio e ci aiuti a sapere come viene utilizzato. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Cookie Policy